Castel Papa, specialità di Roma

Il Lazio è una regione intrisa di arte, cultura, storia e la sua ricchezza si respira in campi diversi, da quello storico a  quello artistico, fino ad arrivare a quello enogastronomico. La regione Lazio possiede un patrimonio di tradizioni gastronomiche e di prodotti tipici davvero inestimabile che trae le sue origini dall’ambiente popolare e contadino. I prodotti che la fanno da padrone sono senz’altro i salumi di maiale. Caratteristici di questa terra sono i salumi di carne intera oltre che gli insaccati, ed entrambe le tipologie danno vita ad ottimi prodotti caratterizzati da sapori forti e gusti ricchi.

Porchetta dei Castelli Romani

La porchetta è una specialità che non prevede alcun conservante e che ha la caratteristica di avere una speciale cottura che le conferisce una particolare crosta fragrante e croccante dal colore dorato. È preparata con ingredienti semplici come sale, pepe, aglio per esaltare il sapore genuino della carne.

Salame Corallina

Il nome deriva dal cosiddetto “corallo budello gentile”, usato per la proprietà di conservare a lungo senza grandi alterazioni l’impasto di questo salame. È preparato con parti magre del maiale a cui viene aggiunta una piccola parte di lardello. Può essere condito con solo pepe ma anche arricchito con altri ingredienti naturali. La sua forma è lunga e affusolata ed è caratterizzata da un colore rosso cupo con ampie macchie bianche. Il gusto è saporito e deciso.

Spianata Romana

È un salame tipico del Lazio, conosciuto già in epoca romana. È preparata con carne di suino magra macinata finemente, con l’aggiunta di cubetti di lardo infine condita con sale e pepe. Dopo l’insacco viene pressata in modo da conferirgli la caratteristica forma schiacciata da cui prende il nome. Il gusto è dolce ma allo stesso tempo pieno, saporito ed equilibrato.