Corporate Governance Italia Alimentari S.p.A.

Consiglio di Amministrazione

Presidente
Giorgio Pedrazzi

Amministratori delegati
Stefano Zanella
Mauro Fara

Collegio Sindacale

Presidente
Giampaolo Tosoni

Sindaci effettivi
Alberto Baraldi
Paolo Caselli

Organismo di vigilanza

Presidente
Giovanni Sorlini

Membri
Massimo Mani
Lorenzo Taffelli

Modello di organizzazione e controllo D.Lgs231/01

La società Italia Alimentari S.p.A., fin dall’anno 2005, ha volontariamente adottato un “Modello di organizzazione, gestione e controllo” in applicazione del D.lgs 231/2001 (il “Modello di Organizzazione“) in tema di disciplina della responsabilità amministrativa degli enti, recentemente aggiornato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 23.04.15.

Italia Alimentari S.p.A. si è anche dotata, con delibera del Consiglio di Amministrazione del 23.12.14, di un Codice Etico che individua le linee di indirizzo suggerite a tutti coloro che operano in suo nome e per suo conto.

Il Modello di Organizzazione, in ottemperanza anche alle ultime linee guida formulate da Confindustria, prevede un sistema di procedure e controlli finalizzato a ridurre il rischio di commissione dei reati previsti dal D.lgs. 231/2001 e si compone di una parte generale e di parti speciali che descrivono, per singolo processo sensibile, il sistema di procedure e controlli applicati dalla Società.

Al fine di promuovere l’attuazione efficace e concreta del Modello di Organizzazione, in Italia Alimentari S.p.A., sempre in ottemperanza a quanto previsto dal D.lgs 231/2001, esiste l’Organismo di Vigilanza, costituto in forma collegiale, che, ricevendo un’informazione costante sulle attività rilevanti, controlla i comportamenti aziendali nelle aree sensibili.

Codice di condotta commerciale

Codice
Etico

Modello
231

Opuscolo Informativo
Modello 231